Amnesty International Italia - Anche Spello chiede “Verità per Giulio Regeni”

I consiglieri comunali aderiscono all’iniziativa esponendo un manifesto all’ingresso del Palazzo comunale

 

Anche Spello chiede “Verità per Giulio Regeni”: i consiglieri comunali accolgono l’appello lanciato da Amnesty International Italia apponendo sulla bacheca all’interno del Palazzo comunale un manifesto con la scritta “Verità per Giulio Regeni”. Poco prima dell’inizio della seduta del Consiglio comunale di giovedì 31 marzo, tutti i consiglieri presenti sia di maggioranza che di minoranza, il sindaco e gli assessori hanno posato per una foto accanto al manifesto che è stata inviata ad Amnesty International e pubblicata sul sito web del Comune. L’iniziativa, lanciata da Amnesty International Italia in collaborazione con il quotidiano Repubblica, propone agli enti locali, ai principali comuni italiani, alle università e ai centri di cultura di esporre uno striscione o un manifesto nei luoghi pubblici: un simbolo per chiedere un impegno concreto per non permettere che l'omicidio del giovane ricercatore italiano finisca per essere dimenticato, per essere catalogato tra le tante "inchieste in corso" o peggio, per essere collocato nel passato da una "versione ufficiale" del governo del Cairo. La campagna ha già raccolto tantissime adesioni tra comuni, regioni, scuole, università e cittadini; tutte le info sono disponibili nel sito di Amnesty al seguente link http://www.amnesty.it/egitto-Verita-per-Giulio-Regeni