PINACOTECA CIVICA E DIOCESANA



La collezione d'arte è collocata nelle sale del 
Palazzo dei Canonici. Le opere esposte comprendono alcuni magnifici esempi dioreficeria gotica e barocca, una interessante sezione di scultura lignea medievale e rinascimentale e dipinti che vanno dalla fine del XIII secolo al Settecento con alcune presenze eccellenti: un trittico del Maestro dell'Assunta di Amelia, un dittico di Cola Petruccioli, alcuni pannelli di cantoria eseguiti da Zaccaria di Filippo Mazzola, fratello del più celebre pittore manierista Parmigianino, ed uno splendido affresco eseguito da Andrea d'Assisi detto Ingegno.

Tra le opere esposte una menzione particolare merita la Madonna col Bambino di inizio sec. XVI attribuita a Bernardino di Betto detto ilPinturicchio (1454-1513) proveniente dalla Chiesa di Santa Maria Maggiore in Spello. L'opera fu trafugata nel 1970 ed è tornata a Spello il 21 novembre 2004, dopo 34 anni dal furto: si trattava di una tavola dipinta a tempera che raffigurava una Madonna in trono con il Bambino che in origine costituiva il comparto centrale del trittico del Maestro di Assunta di Amelia, le cui parti sono state quindi ricomposte in modo completo dopo l'ultimo tassello ritrovato nell'ottobre del 200.

 

INFORMAZIONI:

Pinacoteca Civica
Cortile dei Due Campanili, Piazza G. Matteotti, 10 - Spello (PG)
Telefono: 0742 301497 - Fax: 0742 301497

ORARI DI APERTURA DAL 1 OTTOBRE 2020 AL 30 GIUGNO 2021

Sabato, domenica e festivi: 11-13 / 15-17

Chiusa 25 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021

TARIFFE:

Intero 6 euro
Ridotto A 4 euro (gruppi superiori alle 15 unità, convenzionati)
Ridotto B 2 euro (ragazzi tra 6 e 14 anni)
Speciale residenti 2 euro
Omaggio bambini fino a 6 anni, soci ICOM.

Il biglietto comprende la visita alla Villa dei Mosaici di Spello

Tel: 0742/301497