Collezione Permanente Emilio Greco



Greco, protagonista di un'esposizione nella IV edizione spellana di Incontri per le Strade del 1983, ricevette la cittadinanza onoraria nel 1985 e donò una nutrita selezione delle sue opere, formalmente acquisita al patrimonio comunale nel 1989.

La collezione di Spello, suddivisa in tre sale secondo un criterio cronologico, ospita una rassegna di 38 opere tra grafiche, litografie, acqueforti, disegni ed una selezione di sculture in bronzo, gesso e resina, datate tra la metà degli anni Sessanta e la fine degli anni Ottanta del '900.

La prima sala è la più suggestiva per l'imponente presenza dell' Accoccolata , per la serie di sculture in vari materiali e per la raffinatezza delle opere grafiche. Proseguendo nelle altre due sale, l'attenzione cade sulla sensualità delle donne raffigurate e sulla tenerezza dei gesti d'amore, cari al tema del Commiato.

Nella sua arte, come nella poesia e nella vita, la donna è la sua musa ispiratrice, continuamente scomposta e analizzata nelle sue potenzialità espressive. La semplicità grafica con la quale Greco realizza le sue eroine, poche linee, tracce appena segnate che determinano una fisionomia, rende le sue opere umanissime, facili, chiare.

In occasione del 25° anniversario della prima esposizione di Emilio Greco a Spello, è stata allestita la Collezione permanente per omaggiare uno tra i più grandi protagonisti dell'arte scultorea e figurativa del secondo Novecento.

Sede Museale : SPELLO (PG), Palazzo Comunale, piazza della Repubblica
Orari : dal 1° aprile al 30 settembre tutti i sabato, domenica e festivi 10.30-12.30 / 15.00-17.00.
Su richiesta al n. tel. 0742-30.00.34
E-mail : cultura@comune.spello.pg.it
Info : Infopoint (Via Tempio di Diana n° 9) TEL. 0742-30.22.39 - dalle ore 10.00 alle ore 13.00 tutti i giorni escluso il lunedì
Prezzi : Ingresso gratuito
Accessibilità ai disabili: Si